LX811: una recensione personalizzata.

LX811

Cosa vuol dire LX811?

Correva l’anno 1987.

Io ero un ragazzo di vent’anni, e nel mese di ottobre uscì un progetto sulla rivista Nuova Elettronica: la magnetoterapia.

Un progetto piccolo, ma che era destinato a sopravvivere alla scomparsa della rivista.

Ancora oggi, dopo 34 anni, se digitate in Google questa sigla troverete numerose corrispondenze.

Il motivo è estremamente semplice: funzionava.

Ora vi racconterò l’esperienza che ne ho fatto io.

Durante l’estate del 1988 andai in vacanza in montagna, sull’Abetone, con un gruppo di amici.

A Pievepelago c’era una piscina riempita con l’acqua del locale torrente.

Gelata.

In quell’occasione mi venne una dolorosissima tallonite, che mi impedì di avvicinarmi a quell’acqua, mentre i miei amici si divertivano a fare tuffi…

Vi lascio immaginare l’arrabbiatura…

Tornato a casa, presi subito il telefono (si, all’epoca avevo ancora il vecchio telefono domestico a disco combinatore…) e ordinai il kit LX811.

Montarlo fu un lampo, e iniziai subito a fare delle applicazioni.

Dopo 20 giorni la tallonite era completamente sparita, senza alcun farmaco, e da allora non ho più avuto problemi del genere.

Fu amore a prima vista.

Cominciai a costruire altri apparecchi per familiari, amici e conoscenti. Nel corso degli anni ne ho costruiti letteralmente a centinaia.

Nel 2006 creai un sito web dove illustravo i frutti della mia già quasi ventennale esperienza, con questo e altri apparecchi elettromedicali.

Il sito era, ed è, del tutto artigianale, ma i contenuti furono ritenuti interessanti anche dagli amministratori di Wikipedia.

A cosa serve l’ LX811?

Ne ho dato ampiamente conto nel mio vecchio sito.

In sintesi, l’effetto più immediatamente evidente è quello antiinfiammatorio, che consente di ridurre il dolore già con poche applicazioni, senza farmaci e senza effetti collaterali.

Vale la pena ricordare che i farmaci antiinfiammatori non curano l’infiammazione, ma la “congelano” momentaneamente.

In tal modo rendono necessarie ulteriori assunzioni di farmaci che non sono privi di effetti collaterali anche gravi.

Naturalmente è un progetto ormai superato.

La ricerca scientifica ha ottenuto risultati molto migliori, e certificati da numerosi studi pubblicati su PubMed.

Troverete molti di questi studi negli altri articoli del blog e nel mio libro, perciò non mi dilungo a illustrarli singolarmente.

Inoltre questi studi sono tuttora in corso, per verificare sempre meglio le incredibili potenzialità della terapia fisica vascolare nella cura delle più diverse patologie.

L’effetto viene dalla rimozione delle cause: la deficitaria irrorazione sanguigna.

In questo breve video potrete vedere una spettacolare sequenza ripresa in microscopia intravitale, che mostra il flusso di sangue nei capillari.

Articoli correlati:

Quanto costa la salute?

Salute e cultura: scopriamo i campi magnetici

Pubblicato da marcoverdinelli

Fin da ragazzo mi sono interessato di elettronica. Un'estate andai in vacanza in montagna - si, in estate preferisco il fresco dell'altezza... - con gli amici; c'era una piscina riempita con l'acqua del locale torrente. Gelida. In quell'occasione mi venne una dolorosissima tallonite, che mi impedì di avvicinarmi a quell'acqua per tutto il tempo. Vi lascio immaginare l'arrabbiatura... Ma qui entra in gioco l'elettronica. Prima di partire, avevo visto il progetto di un apparecchio elettromedicale sulla rivista Nuova Elettronica. Tornato a casa, alzai il telefono e ordinai il kit. Lo montai, feci 20 giorni di applicazioni, e... Da allora sono passati oltre trent'anni, e non ho mai più avuto talloniti! Fu l'inizio di un grande amore... E oggi ho finalmente trovato un'azienda che ha sviluppato la ricerca scientifica nel settore, e propone apparecchi di uso semplicissimo che hanno un'efficacia grandemente superiore.

Rispondi