Crea sito

Le articolazioni: uno studio innovativo

Le articolazioni e i muscoli

Le articolazioni: disturbi e soluzioni

TRATTO DAL 2° CONVEGNO NAZIONALE SIBE, SOCIETÀ ITALIANA BIOFISICA ELETTRODINAMICA, 2007

Dr. Ciafaloni A (L’Aquila)

Introduzione

La Ionorisonanza Ciclotronica permette di effettuare una terapia magneto-elettrica attraverso somministrazione di codici elettromagnetici complessi e diversi tra loro in successione temporale.

I campi magnetici pulsati ad intensità compresa tra 0,1 e 100 microT e frequenza compresa tra 1 e 80 Hz,

insieme al campo magnetico terrestre e ai campi di disturbo esterni, permettono di determinare una normalizzazione delle funzioni cellulari.

Usiamo diversi modi di applicazione della terapia con Ionorisonanza Ciclotronica.

Presentiamo la nostra esperienza su soggetti trattati con Seqex®

  • con una card pre-programmata in modo automatico, oppure
  • con una metodica denominata “Metodica SIwMEF” per la Terapia Seqex® •Sequential Induction With Magneto Electric Field • By F. Crescentini.

La metodica consiste nel somministrare, attraverso la terapia Seqex®, una serie di sequenze elettromagnetiche determinate, tali da modificare lo stato eventualmente patologico del sistema biologico umano.

Abbiamo determinato tali frequenze attraverso studi sulle applicazioni dei campi elettro-magnetici in medicina di cui si hanno vaste documentazioni internazionali.

Le indicazioni e le sequenze con cui si somministrano sono derivati da uno studio personale del dott. F. Crescentini.

Lo scopo di tale terapia è la normalizzazione delle funzioni biologiche.

Uno dei sistemi applicativi della “Metodica SIwMEF” è la Q-PT, macchina molto evoluta per la terapia del dolore.

Ha 6 programmi per trattare il dolore neurologico, fasciale, muscolare, osteoarticolare, per il sistema neuro-psico-endocrino e per gli edemi.

La Q-PT è composta da

  • un generatore di campo Seqex®,
  • un concentratore puntiforme,
  • un concentratore elettronico per applicazione locale,
  • una stuoia magnetica per trattamento sistemico,
  • degli incrementatori di campo per trattamento su stuoia e terapia concentrata su alcuni distretti specifici.

Il software contiene una sequenza di codici elettromagnetici complessi, specificamente studiati per il dolore e dà la possibilità di veicolare farmaci per via elettromagnetica.

Materiali e metodi

Nell’anno 2006 abbiamo visitato e sottoposto a terapia con Seqex® in modalità automatica associata a kinesiterapia di rieducazione funzionale 143 soggetti con disfunzione muscolo-scheletrica a diverse patogenesi:

  • reumatica,
  • artrosica,
  • osteoporotica,
  • traumatica,
  • post-chirurgica.

Per ogni soggetto abbiamo raccolto l’anamnesi.

Abbiamo visionato anche

  • esami di laboratorio,
  • esami radiologici,
  • TAC,
  • RMN,
  • EMG
  • e tutte le documentazioni cliniche.

In seguito abbiamo eseguito l’esame clinico morfologico strutturale, dinamico attivo e passivo e l’esame delle funzioni di gestione: vestibolare, oftalmologico e della componente occlusale.

Abbiamo pure eseguito l’esame su Pedana posturometrica-stabilometrica, che rileva:

  • la proiezione al suolo del baricentro generale e dei baricentri di ciascun piede,
  • la distribuzione dei carichi sui pilastri d’appoggio dei piedi e
  • le dinamiche del baricentro generale.

Abbiamo poi eseguito il test con la Ionorisonanza Ciclotronica in modalità automatica e i dati sono stati memorizzati sulla Card.

In seguito abbiamo effettuato un ciclo di dieci sedute di terapia con Ionorisonanza Ciclotronica e di chinesiterapia di rieducazione funzionale.

Nella sesta seduta abbiamo ripetuto il test con la Ionorisonanza Ciclotronica in modalità automatica.

Abbiamo valutato i risultati

sulla sintomatologia, sull’esame clinico e sui parametri della Pedana Posturometrica.

Nei primi 3 mesi dell’anno 2007 abbiamo usato la terapia con Q-PT su 20 soggetti con disfunzioni alle articolazioni di varia natura:

  • lombosciatalgie,
  • spalla dolorosa acuta,
  • rachialgia,
  • coxartrosi algica,
  • postumi di distorsione cervicale,
  • artrosinovite del ginocchio, ecc.

Abbiamo effettuato da un minimo di 3 sedute ad un massimo di 10 sedute.

Risultati sulle articolazioni

I 143 soggetti curati con terapia Seqex® in modalità automatica associata a kinesiterapia erano 48 maschi e 95 femmine di età compresa tra i 25 e 92 anni.

I valori medi della valutazione del dolore da parte dei soggetti curati con Seqex® e kinesiterapia sono rappresentati nel grafico seguente:

Dolore alle articolazioni con Sequex

I miglioramenti della forza, valutati con test manuale muscolare, della mobilità articolare attiva e passiva e del tono muscolare hanno favorito la kinesiterapia,

ottenendo risultati migliori e più duraturi rispetto ai protocolli precedenti.

Alcuni esami di laboratorio, come la glicemia, la colesterolemia e la pressione arteriosa si sono normalizzati in diversi soggetti richiedendo una diminuzione della terapia medica.

Non si sono verificati effetti indesiderati.

Ci sono state sensibili variazioni dell’atteggiamento psicologico, della qualità della vita e dell’aspetto estetico facciale.

I risultati sono migliorati associando a volte terapia con Omega3 e Cloruro di Magnesio e prescrivendo di bere molta acqua.

Sin dalle prime sedute sono state sospese terapie mediche con FANS e cortisonici che erano in atto quando sono pervenute alla nostra osservazione.

I 20 soggetti curati con Q-PT sono 7 maschi e 13 femmine di età compresa tra 32 e 87 anni.

I valori medi della valutazione del dolore da parte dei soggetti curati con Q-PT sono rappresentati nel grafico seguente:

Dolore alle articolazioni con Sequex personalizzata

L ’autonomia del quotidiano ha avuto un immediato miglioramento già in prima seduta con espressioni verbali di grande soddisfazione ed evidenti risultati clinici sulla mobilità delle articolazioni attiva e passiva e sulla forza muscolare.

In quattro soggetti affetti da lombosciatalgia acuta con areflessia dell’arto colpito abbiamo avuto un’immediata ricomparsa dei riflessi osteo-tendinei dopo la 1° seduta con Q-PT.

Non si sono riscontrati effetti indesiderati, né casi di mancato miglioramento.

I parametri sulla Pedana posturometrica-stabilometrica, specialmente i dati sui centri di pressione e l’indice di rotazione mostrano diminuzione dei sovraccarichi e dei disordini,

più significativi associando la terapia Seqex® rispetto alla sola kinesiterapia.

La piattaforma posturometrica-stabilometrica offre la possibilità di indagare due importanti funzioni del corpo umano che si integrano reciprocamente:

  1.  Le strategie posturali, analizzando la distribuzione dei carichi sui pilastri d’appoggi dei piedi (posturometria);
  2.  Le condizioni di equilibrio localizzando la proiezione al suolo del baricentro generale e valutandone i modi ed i tempi di spostamento (stabilometria).

L’esame posturometrico offre dati

  • sui modi e sulle strategie di adattamento statico e dinamico,
  • sulle tensioni posturali,
  • sulla distribuzione dei carichi in relazione all’allineamento del corpo ed a forze interne
  • e dati su patologie intrinseche dei piedi.

Metodo di lavoro

Con la terapia Seqex® e la Kinesiterapia, armonizzando le forze interne e quelle al suolo, otteniamo miglioramenti sui pilastri di carico con diminuzione dei sovraccarichi e dei disordini delle articolazioni,

in misura maggiore che con la sola kinesiterapia.

Abbiamo comparato gli esami posturometrica di due gruppi di 10 soggetti ciascuno scelti per i parametri di partenza di decentramento della proiezione al suolo del baricentro generale dello stesso ordine di grandezza.

Il 1° gruppo era stato curato con 10 sedute di kinesiterapia, il 2°gruppo con kinesiterapia associata a Ionorisonanza Ciclotronica.

Riportiamo comparativamente i valori medi di prima e dopo le terapie:

Tabella risultati postura

L a distanza x rappresenta lo spostamento del baricentro generale verso destra o verso sinistra.

La distanza y rappresenta lo spostamento del baricentro generale in avanti o indietro.

Una simmetrica distribuzione dei carichi è indice di corretta postura, corretto allineamento strutturale e di armonica ripartizione delle tensioni.

Postura prima del ciclo di cura

Esame posturometrico prima del ciclo di terapia

Postura dopo il ciclo di cura

Esame posturometrico dopo il ciclo di terapia con Ionorisonanza ciclotronica e kinesiterapia

 

Conclusioni

La Ionorisonanza Ciclotronica, utilizzata o con programma personalizzato Seqex® in modalità automatica o con Q-PT, determina sulle articolazioni effetti positivi immediatamente percepibili dal soggetto, dal medico e da indagini strumentali.

I miglioramenti diventano più evidenti nei giorni e nei mesi seguenti favorendo la riabilitazione, ottimizzando i risultati, aumentando le potenzialità dei soggetti ed aggiungendo vitalità agli anni.

Articoli correlati

Protesi dentale: il decorso post-operatorio

Laser dentale: biostimolazione dei tessuti

 

Pubblicato da marcoverdinelli

Fin da ragazzo mi sono interessato di elettronica. Un'estate andai in vacanza in montagna - si, in estate preferisco il fresco dell'altezza... - con gli amici; c'era una piscina riempita con l'acqua del locale torrente. Gelida. In quell'occasione mi venne una dolorosissima tallonite, che mi impedì di avvicinarmi a quell'acqua per tutto il tempo. Vi lascio immaginare l'arrabbiatura... Ma qui entra in gioco l'elettronica. Prima di partire, avevo visto il progetto di un apparecchio elettromedicale sulla rivista Nuova Elettronica. Tornato a casa, alzai il telefono e ordinai il kit. Lo montai, feci 20 giorni di applicazioni, e... Da allora sono passati oltre trent'anni, e non ho mai più avuto talloniti! Fu l'inizio di un grande amore... E oggi ho finalmente trovato un'azienda che ha sviluppato la ricerca scientifica nel settore, e propone apparecchi di uso semplicissimo che hanno un'efficacia grandemente superiore.

Rispondi